Ti stai chiedendo come ottenere visitatori e nuovi contatti da YouTube?
In effetti YouTube è diventata una fonte inesauribile di traffico e nuovi contatti e in questo articolo ti mostro come le fonti da cui attingere siano in realtà sette.

  1. Anzi tutto, se hai già un canale YouTube i tuoi iscritti avranno i tuoi aggiornamenti per email in automatico e ogni volta che produrrai qualche video nuovo, avrai per forza dei primi visitatori, che sono appunto i tuoi iscritti. Loro da soli, sono già in grado di darti una spinta iniziale di visualizzazioni ad ogni video che crei. Questo incrementerà normalmente la audience retention rate, cioè il rendimento in termini di visualizzazioni o ritorno in termini di attività degli iscritti del tuo canale e se hai una buona base di iscritti, questo da solo ti aiuterà moltissimo nel ranking, in quanto YouTube tiene molto in considerazione questo parametro.
  2. La seconda migliore fonte di visitatori è il motore di ricerca di YouTube. Se hai fatto dei buoni video e li hai ottimizzati per bene, riuscirai a farti trovare da tutti quelli che cercano frasi o argomenti in tema coi tuoi video. Da qui, se nel tuo video avrai sistemato dei richiami all’azione efficaci (CTA), riuscirai a dirottare gli spettatori sul tuo sito con una buona percentuale di conversione (conversion rate).
  3. La successiva fonte di traffico su YouTube è la cosiddetta Sidebar, cioè quella che contiene i video suggeriti. Per essere qui devi essere popolare per i contenuti ricercati, devi avere un buon retention rate e aver acquisito una certa popolarità.
  4. Un’altra importante fonte di traffico sono i video embedded nei siti e nei blog. Quando in effetti riesci ad ottenere che altri inseriscano i tuoi video nei loro siti hai fatto bingo, perché avrai automaticamente altre visualizzazioni dovute ai visitatori dei siti che li ospitano. Qui puoi addirittura generare un effetto amplificativo per la chance che ti si viene a creare che il tuo video aumenti ancora di più la retention rate e anche che sia condiviso sui social.
  5. Un’ulteriore fonte di visitatori è la promozione che hai da YouTube automaticamente, quando il numero dei tuoi iscritti supera 10.000. In questo caso YT classificherà il tuo video come featured e potrà fare pubblicità per te, e tu potrai anche guadagnare dei soldi con un programma di advertising ad oc….ma nel momento in cui avrai un video featured, vorrà dire che sarai già avanti, molto più avanti di adesso nella conoscenza di YouTube e delle sue possibilità.
  6. Un’altra fonte ancora è lo sharing sui social e qui, se fai un buon video, puoi ottenere un effetto addirittura virale e guadagnare migliaia di visualizzazioni in pochissimo tempo.
  7. Un’ultima parte molto rilevante di traffico e visualizzazioni, puoi ottenerla soprattutto apparendo sui motori di ricerca, come Bing, Yahoo e in special modo su Google, ovviamente se il video è efficace e si posiziona bene, cosa di cui ci occuperemo e che approfondiremo al meglio nei passi seguenti.

Il Fattore chiave per la visibilità e per Emergere Online

Il fattore chiave di Emergere Online è proprio il settimo punto, quello relativo ai motori di ricerca, il fattore chiave di cui puoi diventare padrone per essere rankato sia in YouTube che soprattutto in Google coi tuoi video efficaci.

I passi da fare sono solo quattro, come nel lancio di fuochi d’artificio (o anche se vogliamo di un missile), ma con attività molto molto più semplici da fare:

 FASE 1 – SCEGLI
Nella prima fase di Scelta, dovrai individuare l’argomento in merito al quale realizzare il tuo video, o, se già hai in mente la nicchia, il problema specifico verso la soluzione del quale intenderai dirigerti. Ti conviene che non sia un argomento derivante da una tua idea o da quello che tu ritieni in base alla tua esperienza più utile, bensì che corrisponda esattamente a quello che la gente (i tuoi clienti) vuole realmente, capirai meglio quello che intendo dire più avanti.

FASE 2 – CREA
Nella seconda fase di Creazione, devi creare un video, e vedrai che ci sono diverse tecniche e modi per farlo, molti dei quali, sono sicuro, neanche conoscevi. E scoprirai che, se fino ad oggi hai pensato anche minimamente che fosse difficile, crearne uno, senza scherzi, troverai che a volte è invece
talmente facile che potrebbe farlo anche un ragazzino di 8 anni.

 

FASE 3 – INNESCA
Nella terza fase di Innesco, dovrai preparare il video affinché possa essere lanciato, quindi dovrai sistemarlo, aggiustarlo e fare in modo che sia perfetto per ricevere il massimo dall’impulso che sta per ricevere nel passo successivo. In una parola, dovrai “ottimizzarlo”.

 

 

FASE 4 – LANCIA
Nella quarta fase, quella del Lancio vero e proprio, scoprirai che spesso sono necessarie davvero poche o pochissime risorse per ottenere risultati importanti, mentre in altre dovrai impegnarti un pochino di più, ma vedrai che molto dipende anche da come hai fatto i passi precedenti.

 

Per vedere per intero ogni singola fase analizzata e applicata nei minimi dettagli, ho creato appositamente una guida, un vero e proprio corso, breve, ma completo, dopo il quale saria in grado di rankare qualsiasi video sulla prima pagina di Google.
Lo trovi qui: Emergere Online…Subito in 4 Fasi

 

 

Powered by WishList Member - Membership Software