Se stavi pensando che emergere online in fretta fosse una cosa complicatissima o che dovessi ricorrere all’ausilio di tecnici e ingegneri come per un progetto, temo dovrai ricrederti. La via è semplice, molto più semplice di quello che tu possa pensare.

Guarda ad esempio questa immagine.

E’ la prima pagina di Google per la frase chiave “ristorante vegano roma centro storico”.

Le prime pagine, per come siamo abituati a vederle normalmente, sono sempre testuali, cioè contengono solo testi scritti, ma che cosa ti salta all’occhio a prima vista? Quell’immagine in mezzo a tutti quei risultati testuali, non è vero?

Beh, non è altro che un video. Certo, proprio così, si tratta di un semplicissimo video in classifica nei risultati organici sulla prima pagina di Google tra i 1.880.000 di pagine concorrenti per quella frase chiave (questo numero lo vedi sotto il box di ricerca).

Vuoi sapere quanto tempo ci ho messo a piazzare quel video in quella posizione?

Ventiquattro ore!!!

Proprio così.…e puoi assolutamente essere in grado anche tu di portare un video in prima pagina in pochissimo tempo, proprio come ho fatto io.

Guarda l’immagine in quest’altro esempio:

rappresenta il risultato ottenuto portando in prima pagina di Google un video per la frase chiave “ludoteca inglese”. Per il sito dell’azienda, c’è voluto un po’ di più, ma per il video lo spot è sempre in prima pagina nei risultati organici di Google tra più di 180.000 pagine concorrenti per la stessa chiave. Sai in questo caso quanto ho impiegato per portare quel video lì dov’è?

Otto ore!

Un altro risultato ancora l’ho ottenuto con un video realizzato per un’azienda che costruisce e vende droni professionali radiocomandati e servizi correlati.

In questo caso il video è sempre in prima pagina tra i risultati organici per la chiave “droni professionali radiocomandati” tra più di 200.000 pagine concorrenti, subito dopo gli annunci sponsorizzati di Google e per portarlo lì sai quanto ho impiegato? Due ore e mezza!

Questi sono ovviamente solo alcuni dei risultati ottenuti su Google, ma se vai su YouTube, questi video risultano per le stesse chiavi, e in realtà anche per molte altre, sempre in prima pagina e ai primi posti tra diverse centinaia e anche migliaia di video concorrenti.

Ma come si fa, ti chiederai?

In realtà c’è solo una procedura da imparare, la stessa e con le stesse fasi, passami l’analogia, che si adottano per fare i fuochi di artificio e per assurdo anche per mettere in orbita una navetta spaziale, …ma per fortuna è un’analogia solo nominale, perché il resto è semplice, molto più semplice di quanto si possa pensare.

Mi rendo conto che è richiesta un po’ di fantasia, ma è un’analogia che ho trovato davvero curiosa e calzante. Sai come si fanno i fuochi d’artificio? Ci sono solo quattro fasi:

  1. Scelta. Dove scegli le giuste sostanze chimiche per l’effetto che vuoi ottenere.
  2. Creazione. Dove costruisci letteralmente la carica necessaria.
  3. Innesco. Dove praticamente accendi la miccia.
  4. Lancio. Dove dai vita al lancio in aria di quanto hai costruito per il massimo effetto pirotecnico.

E anche qui nei video, per avere rapidamente traffico e visibilità, i passi che devi fare sono solo questi quattro, praticamente gli stessi: Scelta, Creazione, Innesco, Lancio.

Puoi usare questo metodo per aumentare la visibilità o per dare notorietà ad una piccola azienda, a un professionista, a una band …o a chiunque!

L’ho messo in pratica ormai centinaia di volte ed è davvero potente.

In pratica:

Scegli il tema intorno al quale realizzare il video per garantirti la resa migliore, lo prepari per quell’argomento specifico da portare alla ribalta e poi lo lanci.

Per saperne di più, scarica la guida gratuita da qui: http://www.emergereonline.com

 

 

 

Powered by WishList Member - Membership Software